venerdì 13 dicembre 2019

AD Forgaria Monte Prat: turisti con gli occhi a mandorla





SONO ARRIVATI I PRIMI VISITATORI DAL GIAPPONE A FORGARIA GRAZIE ALLA COLLABORAZIONE CON L’ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALBERGHI DIFFUSI E L’UNIVERSITA’ DI KOBE.
A cura di Martina Cescutti e direttivo Forgaria Viva Scarl

Nel mese di giugno abbiamo avuto il piacere di ospitare nelle case dell’albergo diffuso i primissimi turisti giapponesi. L’arrivo di Ken e di Keisukei, due giovani ricercatori universitari, è frutto di una serie di contatti intercorsi da diversi anni tra il prof. Giancarlo Dall’Ara, presidente dell’associazione nazionale alberghi diffusi e la neonata associazione alberghi diffusi giapponesi. 
Nel paese del Sol Levante sta crescendo l’interesse verso questa formula di ospitalità tutta italiana, testimoniato dalle ricerche e dagli studi portati avanti dai ricercatori dell’Università di Kobe ad esempio, alcuni dei quali si sono recati in visita a diversi alberghi diffusi nelle varie regioni italiane quest’estate. In questo primo “tour” di visita è rientrato anche il nostro albergo diffuso, l’unico in Friuli, e siamo stati onorati di poter raccontare come è nato questo progetto e di mostrare il nostro territorio. 
Durante i due giorni di permanenza i ricercatori hanno svolto delle interviste ad alcuni soci, chiedendo loro informazioni sui primi progetti di ristrutturazione del lontano inizio 2000, sull’organizzazione gestionale, sulle caratteristiche architettoniche degli edifici e sulle motivazioni che hanno portato alla nascita del nostro albergo diffuso. Ken e Keisukei hanno anche assaggiato alcuni tradizionali piatti friulani, come la polenta e il frico, per la prima volta, e ne sono rimasti entusiasti! La visita si è conclusa con un passaggio in alcune borgate pittoresche dell’altipiano, per ammirare in prima persona alcuni esempi più riusciti di ristrutturazione edilizia e seguire il maestoso volo dei grifoni sopra il lago di Cornino. 
Infine abbiamo voluto fargli incontrare anche gli splendidi rapaci notturni della Scuola di falconeria sportiva Ali nella Notte, un’attività nata a Monte Prat proprio per regalare ai tanti turisti un’esperienza unica di contatto con questi animali.
Crediamo fortemente nella potenzialità di sviluppo di questo mercato turistico, il quale andrebbe ad arricchire le tantissime nazionalità turistiche che ogni anno pernottano a Forgaria. Anche quest’anno confermiamo infatti che il 52% dei clienti dell’albergo diffuso è composto da stranieri, un dato altissimo, con in testa le provenienze dalla Germania, dall’Austria e dalla Francia ma con nuovi paesi in classifica, come il Giappone appunto, Malta, Sud Africa, Argentina e Croazia.


Nessun commento:

Posta un commento