giovedì 3 settembre 2020

Breve storia dell'Albergo Diffuso



Documentario nel quale si ripercorre brevemente la storia dell'albergo diffuso, presentato per la prima volta a Campobasso nel 2004, in occasione del primo convegno nazionale degli Alberghi Diffusi realizzato grazie al Patto del Matese, e distribuito assieme ad un libro, curato da me, sul fenomeno degli AD in Italia.


Il progetto di San Leo, del quale parlo nel documentario, fu realizzato per conto dell'Amministrazione Comunale che in quegli anni aveva come sindaco Luigi Ciucci, fu presentato sia alla cittadinanza che alla stampa (ne parlarono tra gli altri sia il quotidiano Il Resto del Carlino - 14 aprile 1989, v. immagine qui sotto -  che il settimanale Il Ponte). Il progetto purtroppo non poté essere realizzato a causa dell'eccessivo frazionamento delle proprietà individuate, e dei vincoli di legge (all'epoca non esisteva nessuna legge sull'albergo diffuso).






Il mio primo libro sull'AD è stato pubblicato nel 1995 e conteneva il progetto - poi realizzato - di un AD a Bosa, in Sardegna. Il libro è stato stampato a Rimini su incarico della Comunità Montana che ha provveduto a distribuirlo a tutti i soggetti interessati a Bosa e nel Marghine Planargia.



Già nei primissimi anni '80 però avevo indicato l'AD (concetto che non avevo ancora modellizzato) in un lavoro fatto per conto della Regione Emilia Romagna e relativo alla Val d'Enza, che fu poi pubblicato. Il libro dal quale è tratta l'immagine che vedete qui sotto, è in assoluto il primo testo pubblicato che contiene un tentativo di definizione dell'Albergo Diffuso 



qui sotto la copertina del libro che contiene l'ipotesi di progetto dell'AD per la Val d'Enza



E nel 1987, all'interno di un lavoro realizzato per conto del Comune di Vitulano, avevo formulato una ipotesi di Albergo Diffuso, oggetto della mia relazione al convegno "Quali progetti per il turismo verde nelle zone interne" (presente l'Assessore regionale della Campania Eduardo Del Gado e l'assessore al turismo di Vitulano, Gianvincenzo Simiele).




Nel 1992, in uno studio realizzato per conto della Confesercenti regionale dell'Emilia Romagna avevo inserito l'AD tra i "nuovi modelli possibili". 



Segnalo che, nella mia intervista contenuta nel video in alto, confondo una data: il progetto dell'albergo diffuso a San Leo (il primo in assoluto con tutte le caratteristiche del modello dell'albergo diffuso) non è del 1998, ma risale a 10 anni prima: 1988/1989.
Il 1998 è comunque una data importante nella storia dell'albergo diffuso, perché è la data della prima legge sull'AD (Regione Sardegna, v. immagine qui di seguito). Il 1998 può essere considerato l'anno di nascita "ufficiale" del modello dell'AD, riconosciuto formalmente per la prima volta da una Regione.


A proposito dell'importanza del 1998 nella storia dell'AD, segnalo due seminari che "accompagnarono" dibattito e approvazione della legge della Regione Sardegna:







Chi volesse saperne di più sulla storia dell'albergo diffuso può leggere il mio Manuale dell'Albergo Diffuso edito da Franco Angeli.

Un altro post su questo tema: 14 aprile 1989 una data storica per l'albergo diffuso 

Nessun commento:

Posta un commento