mercoledì 16 giugno 2021

Un nuovo albergo diffuso in Giappone

 



Avviato un nuovo progetto di albergo diffuso in Giappone.
In questo caso la località è una meta termale molto bella e particolare Kusatsu Onsen.
L’Albergo Diffuso prenderà vita distribuendo servizi e camere in tre immobili vicinissimi tra di loro, “lambiti” da un corso di acqua termale calda, e punta ad offrire una esperienza di ospitalità giapponese, grazie al modello dell’albergo diffuso. In una delle tre strutture è presente anche un piccolo museo/esposizione di un artista giapponese contemporaneo.
L’apertura e il riconoscimento di Albergo Diffuso sono previsti per il mese di marzo 2022.
Un grande incoraggiamento ai gestori che hanno già una importante esperienza nel settore alberghiero, e ad Akinori Hasegawa che rappresenta l’Associazione internazionale degli Alberghi Diffusi in Estremo Oriente.


giovedì 3 giugno 2021

Si parla degli Alberghi Diffusi

 



Un bell’articolo sugli alberghi diffusi pubblicato dal magazine e-borghitravel.

https://www.e-borghitravel.com/it/23/aprile_2021.html

 

Intervista sugli Alberghi Diffusi e le prospettive 2021

https://soundcloud.com/user-951902456/daily-tourism-giancarlo-dallara?utm_source=soundcloud&utm_campaign=wtshare&utm_medium=Twitter&utm_content=https%3A//soundcloud.com/user-951902456/daily-tourism-giancarlo-dallara

 

Un nuovo articolo sull'albergo diffuso di Corippo 

Il minuscolo villaggio, di soli 12 abitanti, di Corippo, in Val Verzasca, si trasforma nell’Albergo Diffuso. Dall’estate 2021, il paese albergo offrirà agli ospiti l’esperienza a tutto tondo di un autentico villaggio ticinese, con la sua tipica architettura, natura, cultura e cucina. Con la realizzazione di questo innovativo progetto alberghiero, si preserverà l’architettura del villaggio promuovendone allo stesso tempo il turismo, che garantirà la sopravvivenza del villaggio. Sul modello italiano, i rustici si trasformeranno in camere, le stradine del villaggio diventeranno i corridoi dell’albergo, mentre l’osteria sarà la futura reception e il punto d’incontro con terrazza panoramica.

https://www.ilgiorno.it/cosa%20fare/ticino-1.6198449

 

Avviato un nuovo progetto di albergo diffuso in Giappone. 

In questo caso la località è una meta termale molto bella e particolare Kusatsu Onsen. 

L’Albergo Diffuso prenderà vita distribuendo servizi e camere in tre immobili vicinissimi tra di loro, “lambiti” da un corso di acqua termale calda, e punta ad offrire una esperienza di ospitalità giapponese, grazie al modello dell’albergo diffuso. In una delle tre strutture è presente anche un piccolo museo/esposizione di un artista giapponese contemporaneo. 

L’apertura e il riconoscimento di Albergo Diffuso sono previsti per il mese di marzo 2022.

Un grande incoraggiamento ai gestori che hanno già una importante esperienza nel settore alberghiero, e ad Akinori Hasegawa che rappresenta l’Associazione internazionale degli Alberghi Diffusi in Estremo Oriente.

 

Da Matera a Paulilatino (Or), da Ferriere (Pc) a Oleggio Castello (No), fervono dunque i lavori e intanto si coltiva la speranza di poter ripartire con nuovo slancio, per ricucire le ferite lasciate dalla pandemia.

https://travelnostop.com/news/associazioni/alberghi-diffusi-pronti-a-rinascere-per-il-post-covid_515013

 

ALBERGHI DIFFUSI, ITALY 

What to Know: Italy's Alberghi Diffusi (“Scattered Hotels”) exemplify historic preservation at its best. Consisting of different accommodations in various buildings scattered throughout a village, the offerings allow for smart re-use of buildings that may have otherwise found little purpose. There are central common areas with dining and other services for guests, who can choose from various options such as renovated village houses, converted farmhouses, schoolhouses, villas, warehouses, barns, and even jails! Since the scattered hotels are promoted as one hotel, rather than different accommodations in the same town, the booking process is simplified.

Why We Chose It: "Another example of a hotel/Airbnb hybrid the Alberghi Diffusi is a truly local experience. By deconstructing what makes a typical hotel, local residents are able to reimagine underused structures as high-end, unique hospitality offerings. This diffuse approach to hospitality allows for a selection of hospitality experiences from entry-level to uncompromising high-end facilities – all within the limited boundaries of smaller towns."

https://www.treehugger.com/sustainable-travel-awards-2021-5114770

 

Ansa, 27 MAR - Gli "alberghi diffusi", la particolare forma di ospitalità "un po' casa, un po' albergo" tipica dei borghi italiani, si stanno già organizzando per la prossima stagione, anche con investimenti importanti, per rendere unica e autentica l'esperienza di chi li sceglierà per soggiornarvi. Nonostante la crisi provocata dal covid, qualcosa dunque inizia a muoversi nel turismo più sostenibile e "a misura d'uomo", che lancia un primo segnale positivo dopo tanta forzata immobilità: è quanto registrato dall'Associazione Nazionale Alberghi Diffusi che, tra i suoi 140 associati, sta rilevando un discreto numero di strutture ricettive pronte a riorganizzarsi nei mesi che verranno per l'apertura tanto agognata. "Gli alberghi diffusi possono offrire un'esperienza perfetta per il post covid e già si stanno preparando per l'accoglienza degli ospiti nella prossima stagione. Questo è un segnale positivo perché la resistenza alla crisi non si fa certo restando fermi, ma inventandosi qualcosa di nuovo. E per realtà piccole investire e migliorarsi in questo momento non è cosa da poco", dice all'ANSA Giancarlo Dall'Ara, presidente dell'Associazione Nazionale Alberghi Diffusi,

https://www.ansa.it/canale_viaggiart/it/notizie/bellezza/2021/03/27/alberghi-diffusi-pronti-a-rinascere-per-il-post-covid_9e0dc751-7a9c-419e-9c43-9eebc7f3ea9f.html

 

Abbiamo rilevato che 8 strutture hanno in corso lavori di ampliamento, a dimostrazione che il modello dell'albergo diffuso e il tema della sostenibilità nei borghi rappresentano una tendenza che ha delle conferme positive dal mercato. Stiamo infatti già vedendo, anche se ancora senza prenotazioni, una attenzione maggiore rispetto al 2019 per questo tipo di accoglienza che offre al turista l'autonomia insieme ai servizi alberghieri", spiega il presidente. Da Matera a Paulilatino (Or), da Ferriere (Pc) a Oleggio Castello (No), fervono dunque i lavori e intanto si coltiva la speranza di poter ripartire con nuovo slancio, per ricucire le ferite lasciate dalla pandemia. La forza di queste piccole strutture profondamente radicate nel territorio di appartenenza sta tutta nella spiccata "italianità", in quei valori di tradizione, di bellezza artistica e paesaggistica, di buona cucina e di accoglienza verace e autentica, che caratterizzano i luoghi in cui sorgono, ossia i borghi. 

https://www.ansa.it/canale_viaggiart/it/notizie/bellezza/2021/03/27/alberghi-diffusi-pronti-a-rinascere-per-il-post-covid_9e0dc751-7a9c-419e-9c43-9eebc7f3ea9f.html

 

“Osteria Spartuta”: anche la Corsica copia il modello dell’albergo diffuso 

Il progetto dovrebbe vedere la luce l’anno prossimo a Bastia

"l'Osteria spartuta". Le concept est simple mais innovant. Il s'inspire de "l'alberghi diffusi", une façon de voyager apparue dans les années 80 en Italie qui permettait aux voyageurs de loger chez l'habitant. La ville de Bastia a décidé de mettre au gout du jour ce procédé italien en créant une plateforme pour mettre en relation les touristes et les Bastiais désireux de louer une chambre dans leur habitation. Mais Pierre Savelli l'assure, " cette nouvelle offre ne fera pas de concurrence aux hôtels car tous les visiteurs ne seront pas intéressés par les mêmes prestations. La personne qui va au camping ne va pas à l'hôtel, par exemple".  

https://www.corsenetinfos.corsica/Avec-l-Osteria-spartuta--un-tourisme-durable-pour-Bastia_a56433.html

 

Albergo Diffuso Torre del Nera a Scheggino

Un’inedita location nel verde dell’Umbria, con 12 camere nel corpo centrale del borgo di Scheggino e 16 appartamenti sparsi tra i vicoli acciottolati, l’albergo diffuso si adagia sui colli della Valnerina, in provincia di Perugia. Un borgo medievale vivo e vissuto dai suoi abitanti, che conserva intatto il soffio del passato tra le mura antiche e uno scorcio di natura ancora selvatica. 

https://www.travelquotidiano.com/mercato_e_tecnologie/ferdeghini-e-lufficio-stampa-di-torre-nera-albergo-diffuso/tqid-401155

 

Il turismo in Italia riparte dagli alberghi diffusi

https://www.viagginews.com/2021/03/31/turismo-italia-riparte-alberghi-diffusi/

lunedì 24 maggio 2021

Il nostro è un turismo orizzontale




Giancarlo Dall’Ara, Associazione Nazionale Alberghi Diffusi: “Il nostro è un turismo orizzontale, non verticale come gli hotel”
Uno sguardo ravvicinato a un tipo di struttura ricettiva nato in Italia che sta facendo scuola in tutto il mondo: l'albergo diffuso, un modello per il turismo post COVID-19.
Una formula così indovinata da avere le risorse per riprendersi dai lockdown: “È un tipo di hotel perfetto per il dopo-COVID, perché garantisce anche più sicurezza e tranquillità. Insomma, è un modello per il futuro. Nove alberghi su dieci sono aperti sempre. Piacciono agli stranieri, più della metà della clientela”.
Che cosa accadrà dopo l’emergenza sanitaria, con le sue ricadute economiche? Dice Dall’Ara: “Il COVID-19 ha interrotto una lunga serie di anni di crescita. Oggi in Italia gli alberghi diffusi che rispettano gli standard fissati dall’associazione sono circa 140; un altro centinaio si avvicina al modello. Proprio per le loro caratteristiche possono riprendersi bene. Certo, gli enti pubblici e lo Stato dovrebbero accorgersi di noi”.
In che senso? “Gli alberghi diffusi hanno ricevuto pochissimi ristori. Però non vogliono fondi pubblici. Se ci sono, meglio. Tuttavia chi li gestisce è abituato a contare su se stesso: tanto che nel 2020 una decina di hotel è stata ampliata. Semmai vorrebbero essere riconosciuti dalle regioni, delegate al settore del turismo, con regole uniformi”.
articolo qui:
https://www.informazionesenzafiltro.it/giancarlo-dallara-associazione-nazionale-alberghi-diffusi-il-nostro-e-un-turismo-orizzontale-non-verticale-come-gli-hotel/

venerdì 14 maggio 2021

Effetto Albergo Diffuso

 


Effetto Albergo Diffuso 

L’Associazione Nazionale Alberghi Diffusi ha da poco concluso un accordo di partnership con AirBnB per lo sviluppo del turismo rurale e dei Borghi

https://www.airbnb.it/d/ruralbootcamp?_set_bev_on_new_domain=1620222790_MmFlYTFlNjgyNzE4


Una iniziativa che è parte di un percorso di sviluppo straordinario, iniziato con il riconoscimento della CNN che nel mese di gennaio 2021 ha definito l’albergo diffuso “The perfect Covid-era hotel”.

L’articolo pubblicato da CNN è stato subito ripreso da Repubblica e poi dal Sole 24 Ore (“Per una volta, l'Italia ha inventato un modello originale di turismo sostenibile e culturale. Dobbiamo esserne orgogliosi”), e infine dal magazine Forbes che ha dedicato al tema un lungo reportage (“Alberghi Diffusi Are The Most Sustainable Hotels In Italy — Here’s Why 

When Giancarlo Dall’Ara first came up with the albergo diffuso model in the 1980s, it was a creative solution born out of a tragic situation. An earthquake had devastated dozens of towns in the northwestern region of Friuli-Venezia-Giulia and Professor Dall’Ara, then a young hospitality marketing consultant, was tasked with finding a way to revive tourism in the area.

Instead of constructing new lodgings to accommodate visitors, he thought, why not use the existing houses? Why stay in a hotel when you can stay in the village?”).


Ma l’effetto albergo diffuso è riuscito ad andare oltre lo specifico turistico. In un nuovo articolo, ancora una volta della CNN, “L’Italia ha trovato un nuovo modo per combattere l'overtourism", si descrive il progetto "Uffizi Diffusi" e si rimarca che si tratta di una rivisitazione del concetto italiano dell'albergo diffuso! e in effetti....

"Enter the Uffizi Diffusi project. Meaning "scattered Uffizi," it's a reimagining of Italy's "scattered hotel" concept, in which individual "rooms" are located in different houses of a village. In this project, artworks stored in the Uffizi's deposit will be put on show throughout the surrounding area of Tuscany, turning Italy's most famous region into one big "scattered" museum."


Lo stesso tema è ripreso dal Financial Times "the Uffizi Diffusi project, the name inspired by Italy’s alberghi diffusi, hotels in which the rooms are scattered among various houses, typically in a historic rural village".


Più di recente il World Economic Forum ha ripreso il tema degli alberghi diffusi in un video sulla situazione dei borghi italiani e sugli sforzi per “rivitalizzarli”.

https://www.weforum.org/videos/22188-italy-is-reviving-2-000-abandoned-hamlets-for-remote-workers


Al di là dell’immagine veicolata dalla stampa, è stata l’esperienza del 2020 a confermare che l’albergo diffuso è visto dalla domanda come la formula di ospitalità che garantisce i fondamentali delle vacanze post-covid: sicurezza, distanziamento e vicinanza alla natura. Che significa poi soggiornare nelle case degli Alberghi Diffusi e contemporaneamente poter contare su tutti i servizi alberghieri, assistenza compresa, in contesti nei quali la ressa è pressochè impossibile. Sono gli stessi motivi per i quali molti borghi hanno visto, nonostante tutto, un netto miglioramento rispetto agli anni precedenti, almeno nella seconda parte dell’anno, e che si aspettano nel 2021 buoni risultati. Al momento non a caso dieci Alberghi Diffusi stanno facendo lavori di ampliamento, mentre tra luglio ed agosto due nuovi alberghi diffusi apriranno in Svizzera e Albania, esportando il marchio italiano e il modello originale di ospitalità che lo caratterizza.



mercoledì 28 aprile 2021

Pnrr cancella gli alberghi diffusi, Dall’Ara: rimediare alla ‘svista’

 


A pochi giorni di distanza dal riconoscimento del ruolo degli Alberghi Diffusi da parte del World Economic Forum, ecco la doccia fredda della cancellazione degli Alberghi Diffusi dal PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza).
Naturalmente non ci scoraggiamo ma chiediamo di rimediare subito alla "svista"