mercoledì 29 maggio 2019

Nuova normativa in Veneto



Riprendiamo dall'ANSA
CRV - "Approvato all'unanimità il Progetto di Legge n. 323 che introduce modifiche e integrazioni alla disciplina dell'albergo diffuso"
(Arv) Venezia 28 mag. 2019 -      Nella seduta odierna, il Consiglio regionale del Veneto ha approvato all’unanimità il Progetto di Legge regionale n. 323, di iniziativa consiliare, “Modifiche della L.R. 14 giugno 2013, n. 11, ‘Sviluppo e sostenibilità del turismo veneto e smi’. L'albergo diffuso, così come disciplinato dalla succitata legge regionale, è una 'impresa ricettiva alberghiera situata in un unico centro abitato, formata da più stabili vicini fra loro, con gestione unitaria e in grado di fornire servizi di standard alberghiero a tutti gli ospiti’. Si tratta di una proposta concepita per offrire agli ospiti l'esperienza di vita di un centro storico di una città o di un paese, potendo contare su tutti i servizi alberghieri, cioè su accoglienza, assistenza, ristorazione, spazi e servizi comuni per gli ospiti, alloggiando in case e camere che distano non oltre 200 metri dal "cuore" dell'albergo diffuso: lo stabile nel quale sono situati la reception, gli ambienti comuni, l'area ristoro. L'albergo diffuso è anche un modello di sviluppo del territorio che non crea impatto ambientale. Per dare vita ad un albergo diffuso infatti non è necessario costruire niente, dato che ci si limita a recuperare/ristrutturare l'esistente. Con la modifica dell'articolo 31 della Legge Regionale n. 11/2013, si prevede pertanto, ai fini dello sviluppo della forma ricettiva dell'albergo diffuso, il recupero di edifici esistenti che spesso non hanno le caratteristiche compatibili con la destinazione d'uso ricettivo, fatta salva la destinazione abitativa delle dipendenze alberghiere.

Nessun commento:

Posta un commento