lunedì 14 gennaio 2019

L'Albergo Diffuso Monopoli, nella Tesi di Laurea di Pierangela Convertino


"In particolare il caso preso in esame è un albergo diffuso situato a Monopoli, nasce nel 2012 nasce dalla ferma volontà di un gruppo di amici di creare una struttura ricettiva alternativa in grado di offrire al turista un'esperienza di vita autentica, porta a porta con gli abitanti del luogo. Albergo Diffuso Monopoli non propone il classico soggiorno, regala all'ospite una vacanza "slow" con la possibilità di vivere le bellezze del centro storico della Città di Monopoli da residente e non da turista, facendosi trasportare dal fascino del borgo medioevale e dalle bellezze architettoniche. Si è constatato che   La permanenza dell’ospite in struttura va dai 3/4 giorni nel periodo di bassa stagione ( da gennaio a maggio) e da 1 a 2 settimane nel periodo estivo. Si è costata la presenza dell’80 percento di clientela straniera proveniente da Germania , Francia, Lituania e repubblica ceca (grazie anche all’incremento dei voli diretti al sud e in particolar modo come destinazione  bari) e del 20 percento clientela italiana.   Per la nascita dell'Albergo Diffuso nulla di nuovo è stato creato, ma sono state recuperate e finemente ristrutturate dimore storiche, con una grande attenzione alla conservazione delle caratteristiche architettoniche delle abitazioni. Dalla casa di un pescatore ad un'abitazione nobiliare si è cercato di conservare l'atmosfera di un tempo dotando però le  30 dimore di tutti i comfort. Infatti si ha la possibilità di scegliere vari tipi di sistemazione, dalla camera superior, appartamenti family e suite wellness denominate rimanendo in tema, ad esempio Suite Scirocco, Suite Tramonto ecc, oltre al fulcro centrale, la reception ricavata anch’essa in pietra, e il caffè nel chiasso che è la caffetteria, lounge bar dove si possono assaggiare prodotti tipici della zona.  Le attività che la struttura offre sono molteplici; come ad esempio tour guidati, esperienze sensoriali e di gusto come collaborazioni di visite guidate con aziende vinicole della zona, ma anche corsi di cucina per far assaporare e conoscere i piatti tipici della zona e la loro preparazione. L’Azienda è composta attualmente da 10 dipendenti che sono in grado di “coccolare” e seguire il cliente dall’inizio del soggiorno fino al termine, lasciando il cliente soddisfatto, si noti infatti il riscontro positivo del cliente a fine soggiorno che recensisce la struttura giudicandola ottima. Da tutti questi dettagli emerge appunto che sempre più gente crede in questo nuovo modo di concepire un viaggio ed un soggiorno in una struttura ricettiva , poiché questo nuovo fronte “dell’esperienza” è in continua espansione in Italia ma soprattutto in Puglia."
Dalle tesi di Laurea di Pierangela Convertino 

SLOW TOURISM, L’APPROCCIO MEDITERRANEO E IL CASO:L’ALBERGO DIFFUSO MONOPOLI
Università degli Studi di bari “Aldo Moro” AA 2017 – 2018 

Nessun commento:

Posta un commento