venerdì 27 maggio 2016

La Pietra Antica: il sogno di Davide diventa realtà


"Salve professor Dall'Ara.
Mi chiamo Davide, sono un ragazzo toscano di 27 anni e le scrivo perché, dopo lunghi mesi di letture e ricerche, mi sono finalmente convinto ad aprire un Albergo Diffuso.
Tempo fa ho comprato e letto il suo libro "Manuale sull'Albergo Diffuso" e sul web ho scovato più o meno tutto quello che sono riuscito a trovare al riguardo.
Io abito in Garfagnana, provincia di Lucca, una piccola terra racchiusa tra le Alpi Apuane e l'Appennino Tosco-Emiliano. Nello scorso anno ho avviato la ristrutturazione di una vecchia casa che appartenente ai miei nonni, e adesso, prima di passare all'ultima fase di lavori interni, devo capire se è possibile trasformare quelle stanze in un punto accoglienza per un futuro Albergo Diffuso. Il mio paese, alle porte del Parco Nazionale dell'Appennino, rispecchia le caratteristiche di borgo abitato e la zona lo rende abbastanza (forse non troppo, ma per colpe nostre) appetibile ai turisti, soprattutto quei turisti appassionati di natura, trekking e montagna in generale.
Il motivo per cui le scrivo è semplice, la scelta che devo fare adesso, sulla ristrutturazione finale delle sale interne (che dovrebbero diventare bar e punto ristoro, con bagni annessi), prevede un investimento di denaro abbastanza consistente e, prima di cominciare volevo sapere se c'è la possibilità di attingere ad eventuali fondi destinati all'avvio di tale impresa. Girando sul web ho trovato molte difficoltà nella ricerca di fondi o bandi che potessero fare al caso mio. 
Quello che le chiedo è se lei può in qualche modo risolvere il mio dubbio, o almeno dirottarmi sui giusti canali da cui io possa poi attingere queste informazioni.
Ho provato a cercare fondi europei e regionali, o fondi legati al turismo e all'avvio di una prima impresa, ma ho trovato molte difficoltà a districarmi tra le mille informazioni, per poi uscirne con un nulla di fatto. Parlando, infine, con alcuni commercialisti, ho notato ancora troppa ignoranza nei confronti di questo modello di turismo.
Concludendo, mi dispiacerebbe avviare questo progetto sbagliando i primi passi e perdendo l'opportunità di eventuali contributi che possano facilitarmi la strada. Spero vivamente che lei, se non può chiarire il mio dubbio personalmente, riesca quantomeno a inoltrarmi i giusti contatti per farlo. 
Confido in una sua risposta.
Grazie mille del tempo dedicatomi, buona serata"

Era il 16 luglio del 2014. 
Sono trascorsi meno di due anni e domenica prossima, 29 maggio 2016, viene ufficialmente inaugurato l'Albergo Diffuso "La Pietra Antica". Il "sogno" di Davide si è dunque realizzato, e personalmente sono contento di aver dato qualche consiglio utile alla realizzazione di questo progetto.
Se leggerete questo articolo del quotidiano Il Tirreno, o se andrete a visitare il nuovo Albergo Diffuso, vedrete che il progetto non si limita all'aspetto alberghiero, ma - come sostengo da sempre - è a tutti gli effetti un progetto di sviluppo del territorio, che mette in rete anche altri servizi, così da offrire non solo una camera, ma una esperienza autentica.
E la vera differenza la farà la passione di Davide e dei suoi collaboratori (complimenti!!!).

Segnalo questo caso ai tanti giovani che credono nel turismo e nelle possibilità del nostro Paese, che anche se non hanno grandi patrimoni da investire, amano il loro territorio, vogliono valorizzarlo, creare occupazione e indotto economico, e non si arrendono.

Nessun commento:

Posta un commento