domenica 29 novembre 2015

L’Albergo Diffuso modello di sviluppo sostenibile dei borghi



L’Albergo Diffuso come modello di ospitalità originale e di sviluppo sostenibile dei borghi 
Vi segnalo il mio articolo scritto con Teresa Villani, con il quale faccio il punto sulla situazione degli Alberghi Diffusi in Italia:

"Il livello di internazionalizzazione è molto elevato (46,4% ospiti stranieri). L’attrattività è legata alle nuove forme di turismo soste- nibile alla ricerca di luoghi autentici per condividerli con la co- munità locale, dove la componente emozionale è molto rilevante. Il target di utenza è rappresentato in prevalenza da coppie (54,8% con un’età media di 34 anni); seguono le famiglie (33,8%), gli spor- tivi (6,1%) e una piccola quota di persone over 70 (3,2%)(Fig. 5a), spesso disincentivati da problemi di accessibilità. La permanenza è di 2/3 notti con un tasso di occupazione media nazionale del 68%, sul quale la crisi sembra non aver inciso negativamente (Fig. 5b). I servizi presenti, oltre quelli di accoglienza, ristorazione, parcheggi, sono costituiti da spazi pubblici per la condivisione sociale, spazi verdi (pubblici e privati) per il relax, piccole sale lettura/bibliote- che, ambienti comuni,sale per attività culturali, spazi per attività integrative quali corsi di cucina, distillerie,degustazioni di prodotti tipici, scuole di lingua italiana, ecc."

Ecco dove trovare l'articolo:
http://www.fupress.net/index.php/techne/article/view/17513/16331

Nessun commento:

Posta un commento