martedì 5 marzo 2013

L'Albergo Diffuso di Pietrapertosa


Continua il viaggio di Nanà Fontanesi tra gli Alberghi Diffusi. Eccola in Basilicata:"Negli ultimi anni si è sentito sempre più parlare dell’attrazione turistica chiamata “volo dell’angelo”, come di un’esperienza unica, emozionante, adrenalinica. Ogni anno migliaia di turisti si lanciano in questo spettacolare volo tra le dolomiti lucane, scivolando lungo un cavo di acciaio, sospesi a 500 metri di altezza e a una velocità che supera i 120 km orari. Inutile sottolineare che il panorama che si gode da lassù è decisamente ineguagliabile, sentirsi come aquile solitarie che volano sulle meraviglie di questo sistema montuoso lucano.
Pietrapertosa è il borgo della Basilicata che ospita questa attrazione unica in Europa, un piccolo paese di 1200 anime, disperso nei monti e destinato ad essere parzialmente dimenticato, se non fosse appunto, per il “volo dell’angelo”. Aggrappato ai pendii rocciosi e violenti delle dolomiti lucane, Pietrapertosa gode di una cornice naturale selvaggia e spettacolare. In questo angolo sperduto di meridione, la natura si è sbizzarrita, creando alcuni degli scenari più preziosi di tutta la penisola. Silenzio, tranquillità, la vita qui pare non conoscere i ritmi malsani e frenetici della società moderna. Un paese da fiaba, dove far sentire l’ospite come a casa propria, è la priorità principale.
L’Albergo Diffuso Le Costellazioni è il luogo ideale dove soggiornare, per scoprire la ricchezza e il pregio della semplicità di questo piccolo paradiso di Basilicata. Tredici case in pietra e legno, sparse tra gli stretti vicoli del centro storico del paese, tutte con nomi diversi di costellazioni, sia per richiamare la vicinanza al cielo stellato, che a 1100 metri di altitudine regala già uno spettacolo di inestimabile bellezza, sia per accostare la diffusione delle case all’interno del centro storico, con quella delle costellazioni nella via lattea. Così è stata ristrutturata la vecchia casa del contadino, il vecchio ufficio postale e alcune case signorili, mantenendo sempre la struttura e le caratteristiche originarie, per far sentire gli ospiti parte della storia locale.
E’ vero talvolta, quando si dice che la Basilicata è una delle regioni meno conosciute di tutto il Paese e proprio per questo, è forse una delle più interessanti da scoprire. Storie antiche di folklore, di feste e sagre paesane sono forti e ben radicate nei suoi abitanti che custodiscono gelosamente il proprio passato e le tradizioni nella memoria locale, pur essendo felici di condividere la propria cultura con i nuovi “abitanti” temporanei."
Articolo originale qui:
http://www.bobos.it/albergo-diffuso-28-pietrapertosa_57735.htm

Nessun commento:

Posta un commento