domenica 25 novembre 2012

Et voilà con un colpo di bacchetta magica, usano il nome Albergo Diffuso e pensano di risolvere (?) i loro problemi


Una rete di residenze d'epoca utilizza impropriamente il termine di albergo diffuso per un numero molto alto di loro associati. 
Da un lato il fatto conferma che la nostra idea, o meglio il nostro modello, funziona, dall'altro lato siamo di fronte ad un clamoroso caso di abuso. 
Guardate voi stessi:
http://www.residenzedepoca.it/alberghi_diffusi/

Marco Gentili ha così commentato questa "notizia" su FB: "per non parlare del fatto che, almeno in Toscana, il termine "Residenza d'Epoca" è riservato ad immobili vincolati dalla Sovrintendenza e solo a quelli, per i quali esiste un marchio appositamente creato".








Nessun commento:

Posta un commento