sabato 6 ottobre 2012

Un articolo "storico": l'Agenzia di Viaggi presenta il Convegno Nazionale degli AD di Cagliari (2006)


(2006). Si è svolto a Cagliari il 2° Convegno Nazionale sull’Albergo Diffuso, che ha fatto il punto sulla realtà delle normative vigenti in materia di classificazione degli AD in varie regioni italiane, e ha presentato alcune significative esperienze avviate da tempo.
L’AD prevede un’organizzazione d’accoglienza e servizi in strutture separate e inserite in un piccolo contesto urbano storico e di pregio: dalla reception alle stanze o appartamenti per gli ospiti, dagli spazi di socializzazione, alla sala per i pasti. Benvenuti a Casa Vostra è lo slogan che identifica lo spirito degli AD, costituitisi in associazione in giugno. Forte la presenza al convegno di amministratori pubblici e  di privati intenzionati ad intraprendere la gestione di un AD. Da un’indagine condotta da Giancarlo Dall’Ara risultano presenti in Italia 35 realtà identificabili con la filosofia dell’AD. Friuli, Molise, Puglia e Sardegna risultano le regioni a più alta densità, con 5 strutture l’una. I centri in cui sono dislocati gli AD sono paesi tra 1.000 e 5.000 abitanti (33%) e addirittura al di sotto dei 500 abitanti nel 30% dei casi.  Fare sistema e stare tutti sotto uno stesso marchio, infatti, è un’altra esigenza fondamentale per la tutela del modello degli AD. Il prossimo incontro si svolgerà con tutta probabilità in Friuli Venezia Giulia, sede del SISAD - Scuola Internazionale di Specializzazione in Albergo Diffuso.   
La legge nazionale
A latere si è svolto un incontro, coordinato dall’assessore al Turismo della Sardegna, Luisanna Depau, fra i colleghi di alcune regioni interessate a istituire apposite normative per la classificazione degli AD. Una delle questioni cruciali è l’istituzione di una normativa omogenea che ne definisca i criteri. Esistono già disposizioni specifiche a livello regionale (la Sardegna è stata la prima), ma è evidente l’urgenza di una legislazione a livello nazionale.
Info: http://www.albergodiffuso.com/
Franca Spazzoli

Nessun commento:

Posta un commento