lunedì 2 aprile 2012

Albergo Diffuso: quale forma di gestione privilegiare?


Se possibile privilegiare gestioni che siano espressione del territorio e della sua cultura, o che almeno siano in perfetta sintonia con il borgo e i residenti. L'unica condizione da richiedere é che la gestione sia unitaria e imprenditoriale, e che garantisca assieme alla professionalità anche uno stile gestionale "locale", non standard. Per intenderci uno stile diverso da quello dei villaggi turistici, o da quello delle catene alberghiere. Da valutare con molta attenzione ed eventualmente da escludere investimenti esterni di gruppi e privati che vedono nell'AD solo una occasione per far crescere il valore degli immobili, con la inevitabile speculazione (vendita di case). Ovviamente investimenti provenienti dall'esterno con motivazioni coerenti con il rilancio e il ripopolamento dei borghi, sono i benvenuti.
Da evitare infine - assolutamente ! - un coinvolgimento dell'Ente locale nella gestione.
(nell'immagine l'AD Antica Dimora del Gruccione)

Nessun commento:

Posta un commento