venerdì 2 marzo 2012

Alberghi Diffusi: figli e figliastri

Nel corso di una intervista radiofonica ho sostenuto la tesi che in Italia gli AD sono figli per alcune Regioni e figliastri per altre. Per Liguria, Sardegna e Molise sono figli, per loro infatti sono previste norme e incentivi. Per tutte le altre regioni sono figliastri: ci sono norme da rispettare ma gli incentivi se li prendono altre forme di ospitalità, non gli AD. Vi sembra normale?
Avrei dovuto chiarire che come sempre la realtà non è solo bianco e nero. Ci sono infatti regioni che non si degnano neppure di normare l'AD (Sicilia, Veneto, Alto Adige), e altre che hanno norme impossibili da rispettare (Lazio, Trentino). C'è poi il Friuli che forte del suo status li tratta come bamboccioni che non crescono e non vogliono crescere, e li gonfia di finanziamenti, soprattutto quando non sono AD, ma solo reti di case sparse. Vi sembra giusto?
Ciononostante ci sono ottimi AD dappertutto e il fenomeno è in crescita (guardate il catalogo 2012 degli AD riconosciuti su www.alberghidiffusi.it) 
Ecco la radio che ha mandato in onda l'intervista oggi alle 17.30 www.radiomeridiano12.com
e ... seguitemi su twitter @AlbergoDiffuso

Nessun commento:

Posta un commento