sabato 26 novembre 2011

Albergo Diffuso: una storia da raccontare


Da qualche tempo il sistema italiano dell’ospitalità sta vivendo grandi cambiamenti, e alle strutture tradizionali degli alberghi, dei villaggi e dei campeggi, si sono aggiunte altre formule di ospitalità, più attente ai prodotti del territorio, all’ambiente e alla cultura dei luoghi.
La nascita e la diffusione dell’Albergo Diffuso, un albergo che non si costruisce, ma che nasce mettendo in rete case pre-esistenti, rientra in questa tendenza generale di evoluzione dell’offerta turistica del nostro Paese, che ha fatto parlare di trend da “verticale a orizzontale”.
Il modello dell’albergo diffuso, che il New York Times ha definito “semplice, ma geniale”, è stato messo a punto negli anni ’80, a seguito di alcune esperienze in Carnia, e dopo il primo riconoscimento da parte della Regione Sardegna (1998) si è sviluppato rapidamente. Questo modello oggi è oggi riconosciuto dalla maggior parte delle Regioni italiane, e sta condizionando altre forme di ospitalità diffusa e sostenibile, che si sta cercando di realizzare anche all’estero.

Nessun commento:

Posta un commento