lunedì 28 maggio 2018

The concept of “Albergo Diffuso“ in historic centers




This master’s thesis is the first academic study which examines the concept of Albergo Diffuso (AD) from a historic preservation perspective. It is furthermore the first academic paper written in German that presents the concept of Albergo Diffuso (AD) in a comprehensive way; including its history and development, a description and analysis of the theoretical model, as well as its practical implementation. The main focus lies on the presentation and analysis of the theoretical model of AD and the presentation, anaylsis and evaluation of three case studies; the Alberghi Diffusi Antica Dimorra del Gruccione and Sas Benas, both located in Santu Lussurgiu/Sardegna as well as Borgo Tufi in Castel del Giudice/Molise. Special emphasis is given to the historical and current analysis of the structure, function, and heritage values of the three villages as well as to the organization and implementation of the various Alberghi Diffusi. Each of the presented case studies is evaluated based on urban conservation and preservation standards. The third part of the thesis discusses challenges in regard to the transferability of AD to Germany and offers possible solutions as well as recommendations. It also includes a description of the current planning status of the first known AD-project in Germany (as of September 2016).
The author of this thesis concludes that the concept of AD is a suitable approach for the conservation, preservation, and sustainable development of historic urban heritage in Germany. However there will be the need to develop further steering mechanisms in order to guarantee the touristic qualities of the concept as well as to ensure the strengthening of those aspects which are of significant importance for the preservation of  (urban) heritage.
Moreover, the case studies show that AD is a complex model that can be implemented in different ways with a high range of variety of the concept’s organization and its use of tangible and intangible resources. The presentations of the case studies and the description of the theoretical model can be used as a guide and offer ideas and inspiration for the implementation of AD in Germany and elsewhere.
The research for this thesis included a review of secondary literature and primary sources, expert interviewing and fieldwork during on-site visits. Single case studies were conducted based on the method of “historische Ortsanalyse” (analysis of the historic urban landscape of a village and its surroundings), a research method used in the “Denkmalpflegerischer Erhebungsbogen”, a well-established instrument for the preservation and development of historic urban elements in the south of Germany. Some of these research results are also presented in maps. Significant key passages of primary sources and secondary literature had been translated.
This thesis is a contribution to the  research project “Kommunales Denkmalkonzept Bayern” which aims at developing model projects of preservation, development, and revitalization of spatial structures which are of historic value and at risk due to demographic and structural changes. The research project “Kommunales Denkmalkonzept Bayern” is cooperation between the federal state office for monument conservation and preservation of Bavaria and the chair of Denkmalpflege/ heritage sciences at the Otto-Friedrich-University of Bamberg.

One Albergo Diffuso project had been initiated by the Lower Franconian community Mainbernheim and the urban development office transform in spring 2016. This project could become a pilot project for other “Kommunale Denkmalkonzepte” (“Communal concepts for historic sites and heritage”) in the future.
Anna Maria Boll
asterarbeit
im Masterstudiengang Denkmalpflege/Heritage Conservation der Otto-Friedrich-Universität Bamberg und

der Hochschule für angewandte Wissenschaften Coburg 

lunedì 14 maggio 2018

Breve storia dell'Albergo Diffuso




Presento un documentario realizzato nel lontano 2004, nel quale si ripercorre brevemente la storia dell'albergo diffuso.

Segnalo che, nella mia intervista contenuta nel video, confondo una data: il progetto dell'albergo diffuso a San Leo (il primo in assoluto con tutte le caratteristiche del modello dell'albergo diffuso) non è del 1998, ma risale a 10 anni prima: 1988/1989.
Per inciso, il 1998 è una data altrettanto importante perché è la data della prima legge sull'AD (Regione Sardegna).

Quel progetto fu realizzato per conto dell'Amministrazione Comunale che in quegli anni aveva come sindaco Luigi Ciucci, fu presentato sia alla cittadinanza che alla stampa (ne parlarono tra gli altri sia il quotidiano Il Resto del Carlino che il settimanale Il Ponte). Il progetto purtroppo non poté essere realizzato a causa dell'eccessivo frazionamento dele proprietà individuate, e dei vincoli di legge.

Il documentario che vedete invece fu presentato per la prima volta a Campobasso nel 2004, in occasione del primo convegno nazionale degli Alberghi Diffusi realizzato grazie al Patto del Matese, e fu distribuito assieme ad un libro, curato da me, sul fenomeno degli AD in Italia.

Il mio primo libro sull'AD è stato pubblicato invece nel 1995 e conteneva il progetto - poi realizzato - di un AD a Bosa, in Sardegna. Il libro è stato stampato a Rimini su incarico della Comunità Montana che ha provveduto a distribuirlo a tutti i soggetti interessati a Bosa e nel Marghine Planargia.



Già nel 1983 però avevo indicato l'AD (concetto che non avevo ancora modellizzato) in un lavoro fatto per conto della Regione Emilia Romagna e relativo alla Val d'Enza, che fu poi pubblicato. Il libro dal quale è tratta l'immagine che vedete qui sotto, è in assoluto il primo testo pubblicato che contiene un tentativo di definizione dell'Albergo Diffuso 



Chi volesse saperne di più sulla storia dell'albergo diffuso può leggere il mio Manuale dell'Albergo Diffuso edito da Franco Angeli.


venerdì 4 maggio 2018

Passato e Presente dell'albergo diffuso


E' questo il titolo della relazione che terrò il 16 maggio a Villa San Pietro (Cagliari)
L'iniziativa è a cura della agenzia turistica Costiera sulcitana, i lavori saranno aperti da Salvatore Sulis e sarà presente anche l'assessore regionale al turismo.
Appuntamento alle ore 9.15 al Centro culturale Renato Spiga, piazza San Pietro, Villa San Pietro 

Per informazioni: info@costierasulcitana.it

lunedì 30 aprile 2018

RAI3 presenta l'albergo diffuso



Una bella presentazione di cosa sia esattamente l'albergo diffuso e del caso di Portico di Romagna è andata in onda su RAI 3. Se volete vederla ecco il link

giovedì 19 aprile 2018

Alto Adige: approvata la norma sull'Albergo Diffuso





Alto Adige: Approvato il disegno di legge. Arriva anche in Alto Adige il cosiddetto albergo diffuso.

Ha commentato il presidente Arno Kompatscher viene riconosciuto l’albergo diffuso, ovvero la messa a disposizione di alloggi e camere per turisti all’interno dei centri storici. "Vi dovrà essere una struttura centrale che opera come reception - ha precisato Kompatscher - tutti gli alloggi non dovranno distare da essa più di 300 metri, e dovrà essere previsto almeno un servizio di prima colazione. L'albergo diffuso ha già trovato applicazione, con successo, in diverse altre regioni, e siamo convinti che, esclusivamente all'interno dei centri storici di città e paesi dell'Alto Adige, rappresenti un'opportunità per un'offerta turistica caratterizzata da una particolare autenticità".