lunedì 9 ottobre 2017

Alberghi diffusi: un atto d'amore per il territorio





Dormire in un albergo diffuso è un atto d’amore per il territorio!
Ho letto un bell'articolo di Virginia Dara (grazie!) sull'albergo diffuso. Lo segnalo qui perché mi sembra offra un punto di vista originale, come emerge anche dal titolo.
Devo dire che la mia idea di turismo è oggi tornata prepotentemente di attualità. In Italia si stima ci siano oltre 7 milioni di case vuote: l'albergo diffuso è una delle poche proposte sostenibili per un loro utilizzo in grado di generare indotto economico e occupazione nei #borghi. Ora ci sono anche dei finanziamenti dello Stato (anche se non è chiaro a chi finiranno). Tra gli ostacoli la poca comprensione di cosa sia esattamente un albergo diffuso (può sembrare strano, ma non tutti vogliono capire che è un vero albergo, non una rete di case lontane tra loro), e gli iter burocratici che una politica debole non riesce a governare. 

domenica 24 settembre 2017

Promuovere i borghi con i QR code. Un esempio dalla Cina


In Cina un borgo si fa pubblicità con un QR code gigante, visibile dal cielo.
Certo non tutti lo vedranno, a meno che non ci passino sopra in aereo, ma non si può dire che non abbiano provato a “bucare lo schermo”!
Xilinshui un piccolo villaggio dell’Hebei, nel nord della Cina, ha realizzato un QR code “vegetale”, con lati lunghi 227 metri, utilizzando 130mila piante di ginepro. La notizia stata ripresa dall'agenzia ufficiale cinese e rilanciata da decine di testate in tutto il mondo!
Un modo forse meno costoso di una grande campagna pubblicitaria per rinviare alla pagina ufficiale (v. qui sotto) che l’ente del turismo di Xilinshui ha sul social cinese "We Chat", e per provare a farsi conoscere.




giovedì 21 settembre 2017

Si continua a fare confusione sull'Albergo Diffuso



solo questo è un vero albergo diffuso 

Leggiamo sulla stampa che "svanisce il sogno di un albergo diffuso nel borgo di...". Ma il fatto è che si tratta di un borgo disabitato, e un albergo diffuso non può nascere in un borgo disabitato! Una delle componenti chiave degli AD, assieme alle case, è la comunità dei residenti! Questo perché un AD offre lo stile di vita di un luogo. Senza residenti nasce un villaggio turistico, cosa senz'altro valida, ma niente a che vedere con un albergo diffuso. Le case di un AD devono essere in mezzo a case abitate, così che gli ospiti non si trovino solo in mezzo ad altri turisti. Dunque - se le cose stanno nei termini che abbiamo letto - bisognerebbe cambiare il titolo. http://www.virtuquotidiane.it/…/il-sogno-svanito-dellalberg…i

approfitto per chiarire che le case devono essere vicinissime tra di loro! altrimenti non si può parlare di "albergo" e tantomeno di "albergo diffuso".

lunedì 18 settembre 2017

Alberghi diffusi sulla stampa



National Geographic Traveller di giugno 2017 torna a parlare di alberghi diffusi

Albergo diffuso Costauta: tutto esaurito nell'ultimo weekend http://www.ilgazzettino.it/pay/belluno_pay/albergo_diffuso_tutto_esaurito_nell_ultimo_weekend-2530124.html

Albergo Diffuso Il Castello, fuori dal turismo di massa in Montefeltro http://www.turismo.it/natura/articolo/art/il-castello-fuori-dal-turismo-di-massa-in-montefeltro-id-14959/ #albergodiffuso #Marche

Palazzuolo: turismo (e stranieri) col segno +. La stagione entra nel vivo http://www.okmugello.it/palazzuolo-sul-senio/palazzuolo-turismo-stranieri-col-segno-la-stagione-entra-nel-vivo via @okmugello

Venite in Umbria. E' il titolo dell'articolo pubblicato su Volkskrant, grazie @BorgoSantAngelo #AlberghiDiffusi #Umbria #GualdoTadino

Invito in Molise
http://pasqualedilena.blogspot.it/2017/06/un-invito-ad-assaggiare-le-bonta-e.html

Poggio alla Rocca, aristocratica ruralità in Maremma http://www.turismo.it/natura/articolo/art/poggio-alla-rocca-aristocratica-ruralit-in-maremma-id-15027/ #albergodiffuso


Videolina: #Sardegna Verde oggi fa tappa a Baressa (Oristano) all'albergo diffuso il Mandorlo http://tinyurl.com/yd39yzxj #albergodiffuso

Dormire in un albergo diffuso è un atto d’amore per il territorio!
Ho appena letto un bell'articolo di Virginia Dara (grazie!) sull'albergo diffuso. Lo segnalo qui perché mi sembra offra un punto di vista originale. Devo dire che la mia idea di turismo è oggi tornata prepotentemente di attualità. In Italia si stima ci siano oltre 7 milioni di case vuote: l'albergo diffuso è una delle poche proposte sostenibili per un loro utilizzo in grado di generare indotto economico e occupazione nei #borghi. L'unico ostacolo è la burocrazia, che una politica debole non riesce a governare. http://www.newsandcoffee.it/dormire-un-albergo-diffuso-un-atto-damore-territorio/

un premio in ricordo di Agostino Della Gatta
http://www.irpiniapost.it/alberghi-diffusi-e-turismo-sostenibile-i-premiati-ad-avellino-nel-ricordo-di-agostino-della-gatta/

mercoledì 13 settembre 2017

L'albergo diffuso ha un cugino: è il ryokan



I Ryokan, le locande tradizionali giapponesi, sono state l'esempio che più mi ha influenzato, tanti anni fa, quando ho ideato la filosofia dell'albergo diffuso, come modello originale di ospitalità. Naturalmente i Ryokan non sono alberghi orizzontali come gli AD, ma, il fatto che da centinaia di anni esistesse una proposta ospitale non standard, e la loro cultura gestionale è stata un riferimento decisivo per i miei studi e per i miei primi tentativi di realizzare un AD negli anni '80. Se non conoscete i ryokan ecco una breve scheda https://turismogiapponese.blogspot.it/2017/08/ospitalita-giapponese-i-ryokan.html